La Fra Production di Dusino San Michele chiude in positivo i conti del 2020

Nel 2020 ha prodotto 85 mila chilometri di filo elastico con cui sono stati prodotti circa 375 milioni di mascherine anti Covid.

È uno dei primati della FRA Production, eccellenza astigiana con 60 anni di attività nella fabbricazione di reti elastiche per il settore alimentare e medicale. Presente con i suoi prodotti in 66 paesi del mondo, l’azienda ha reagito prontamente all’emergenza sanitaria riconvertendo alcuni telai per adattarli alla produzione di filo elastico; e nella fase più acuta della crisi ha ampliato il portafoglio inserendo anche nuovi articoli anti-Covid specificatamente selezionati. «Nel 2020 abbiamo toccato i 13,3 milioni di euro, due punti percentuali sopra il 2019 e quasi 8 punti rispetto al 2018 – segnala l’amministratore delegato Andrea Colombo – il margine operativo lordo ha superato il 18% e l’utile di esercizio prima delle imposte si attesta all’8,21% la migliore profittabilità degli ultimi 12 anni». È cresciuto il numero di addetti che lavorano nel quartier generale di Dusino San Michele (ora circa 120). «Abbiamo assunto 10 persone in sostituzione di pensionamenti o per rafforzare alcuni reparti specifici – spiega l’ad Colombo – abbiamo confermato 12 contratti a tempo determinato e 6 stage sono stati trasformati in contratti a tempo determinato. Inoltre il dipartimento commerciale è stato ampliato con l’ingresso di quattro nuovi manager. Nel 2021 contiamo di fare almeno altre 7/10 nuove assunzioni, sia in produzione (tessitrici/tessitori, operai specializzati, operai generici, meccanici), sia per le funzioni a staff». Il brevetto Surgifix La storia imprenditoriale della FRA inizia nel 1962 da un’intuizione del fondatore Giuseppe Mignone, perito elettrotecnico originario di Cassinasco, che insieme alla moglie Vittoria Cherio ha una piccola azienda tessile dove produce reti per usi alimentari. Mentre è in cura per un problema dermatologico, Giuseppe ha l’idea di sostituire i fastidiosi bendaggi con una delle sue reti elastiche per gli insaccati.

Il beneficio è sorprendente perché la pelle, traspirando, guarisce più velocemente. Nasce così il brevetto industriale Surgifix, la prima rete tubolare elastica per medicazioni, un successo mondiale. Sotto la guida della seconda e della terza generazione – Adriana Mignone e il figlio Patrick Bosco Mignone – l’azienda ha consolidato la sua forza sul mercato internazionale. Negli ultimi sette anni, con l’ingresso di Andrea Colombo in qualità di amministratore delegato, il marchio astigiano ha consolidato la crescita in termini di fatturato e ricavi ampliando sia la gamma dei prodotti sia i mercati di sbocco. Il progetto è culminato nel 2018, con l’acquisizione dell’azienda americana BeoCare e la nascita di FRA Group, che fattura complessivamente oltre 21 milioni di euro. L’export rappresenta il 62% del giro d’affari, se Francia e Stati Uniti sono i principali mercati per le reti alimentari, l’Inghilterra ha acquisito un ruolo di tutto rilievo nell’ambito medicale. Dall’estate 2019 l’azienda astigiana rifornisce di mutandine elastiche per incontinenza il National Healthcare System inglese.

Due nuove referenze

«Nei prossimi mesi contiamo di ampliare il nostro catalogo con due nuove referenze, una dedicata a chi soffre di problemi di trombosi ed una studiata specificatamente per aiutare i pazienti allettati e/o non autosufficienti. L’obiettivo per il triennio 2021/2023 è di portare i ricavi del Gruppo a 25 milioni di euro», segnala l’ad Colombo. L’azienda sta guardando anche a nuovi mercati, come testimoniato dal recente ingresso in India, Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Tunisia e Panama.
FRA Production Spa
Via delle Poste 16 14010 Dusino San Michele (AT)
Tel. 0141-97.99.11 – Fax 0141-97.99.93
info@fraproduction.it
P.IVA 00104400056

Privacy policy e Cookie Policy


Scroll Up